DISSERVIZI SEGNALI TELEFONIA MOBILE E RAI, RASSICURAZIONI PER IL COMUNE DI SEFRO
SERVIZI EROGATI
Funzioni delegate
Funzioni proprie
Attività

NOTIZIE IN PRIMO PIANO
DISSERVIZI SEGNALI TELEFONIA MOBILE E RAI, RASSICURAZIONI PER IL COMUNE DI SEFRO
Dopo la sollecitazione del Corecom Marche, buone notizie da parte del Ministero dello Sviluppo Economico per interventi risolutori a una serie di problemi segnalati dal sindaco del Comune del Maceratese. Carnaroli: “Sempre attenti alle richieste provenienti da parte dei territori dell’entroterra, obiettivo costante della nostra attività”.

Una risposta rassicurante è quella che è arrivata al sindaco del Comune di Sefro, nel Maceratese, da parte del Ministero dello Sviluppo Economico. Il primo cittadino, Pietro Tapanelli, aveva scritto nel mese di luglio una lettera, indirizzata a più soggetti, tra cui lo stesso Ministero e il Corecom Marche, per segnalare continui disservizi relativi sia al segnale DTT, in particolare il segnale della Rai Spa, sia a quello della telefonia mobile. Una situazione “intollerabile”, scriveva Tapanelli, che lasciava trapelare tra le righe l’incredulità per una situazione potenzialmente discriminatoria, e manifestava la richiesta legittima dei territori dell’entroterra marchigiano di essere inclusi nel processo di sviluppo tecnologico dell’intero Paese. Per questi motivi, il sindaco di Sefro chiedeva un intervento urgente e improcrastinabile.
Il Corecom Marche, presieduto da Cesare Carnaroli, successivamente alla segnalazione del sindaco Tapanelli, ha chiesto al Ministero competente, di conoscere le iniziative intraprese nel frattempo per risolvere quei disservizi. La risposta del Ministero al Corecom Marche è arrivata in questi giorni. “Abbiamo prontamente inoltrato la risposta al sindaco Tapanelli – spiega il presidente Carnaroli – Il MISE ha effettuato un sopralluogo tecnico, a seguito del quale è stata interessata in merito la RAI Spa che ha dato garanzie circa l’integrazione di nuovi Mux, ossia selettori di segnale in ingresso oltre a quello già esistente, nell’ambito del passaggio al nuovo standard trasmissivo DVB-T2”. “Analogamente – continua Carnaroli - fanno sapere dal MISE che sono stati interessati i più importanti operatori di telefonia mobile, i quali hanno assicurato la possibilità di inserire nuove Stazioni Radio base in grado di migliorare la copertura del segnale nell’intera zona”. “Sono molto soddisfatto  - conclude Carnaroli – Spero che i disservizi per la città di Sefro possano finalmente essere risolti. Da parte nostra, continueremo ad essere  sempre attenti alle richieste provenienti da parte dei territori dell’entroterra, obiettivo costante della nostra attività”.
 

(29/10/2019)