FIRMATA LA CONVENZIONE TRA L'AGCOM E IL CORECOM MARCHE PER L'ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DELEGATE
SERVIZI EROGATI




NOTIZIE IN PRIMO PIANO
FIRMATA LA CONVENZIONE TRA L'AGCOM E IL CORECOM MARCHE PER L'ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DELEGATE
La sottoscrizione rappresenta il passaggio successivo all'Accordo quadro nazionale siglato lo scorso novembre

E' stata sottoscritta la nuova convenzione tra l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) e il Comitato regionale per le comunicazioni delle Marche (Corecom) per il conferimento e l'esercizio della funzioni delegate. Con l'istituzione dell'AGCOM nel 1997 è stato infatti previsto un decentramento a livello regionale di alcune funzioni che riguardano: la vigilanza in materia di tutela dei minori nell'ambito radiotelevisivo locale; l'esercizio del diritto di rettifica, con riferimento al settore radiotelevisivo locale; la vigilanza sulla pubblicazione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione in ambito locale; il tentativo di conciliazione nelle controversie tra gli utenti e gli operatori di comunicazioni elettroniche (gestori dei servizi di telecomunicazioni); la definizione delle controversie tra utenti e gestori di telefonia e di comunicazione elettronica; la vigilanza sul rispetto degli obblighi di programmazione e delle disposizioni in materia di esercizio dell'attività radiotelevisiva locale, inclusa la tutela del pluralismo, mediante il monitoraggio delle trasmissioni dell'emittenza locale; la gestione del Registro degli operatori di comunicazione (R.O.C.).
La sottoscrizione della convenzione rappresenta il passaggio successivo all'Accordo quadro nazionale siglato lo scorso novembre. Il documento è stato firmato dal presidente dell'Agcom, Angelo Marcello Cardani, dal presidente del Consiglio regionale delle Marche, Antonio Mastrovincenzo, dal presidente della Giunta regionale delle Marche, Luca Ceriscioli, e dal presidente del Corecom Marche, Cesare Carnaroli. Nella convenzione viene ribadita la collaborazione tra Agcom e Corecom in settori di interesse comune, ferme restando le rispettive sfere di competenza. Il Corecom, da parte sua, predisporrà ogni anno una relazione sull'attività svolta in base a un programma annuale e sulla realizzazione degli obiettivi connessi all'esercizio delle funzioni delegate da inviare all'Autorità.
 

(08/01/2018)